?

Log in

Elena
08 December 2011 @ 10:30 am
Eccoci! In attesa che arrivi lo stampo per il pandoro (che non vedo l'ora di provare a fare, slurp) vi propongo la ricetta dei brownies alle noci di una ragazza americana amica di mio zio, che mi ha dato le dosi e a grandi linee il procedimento, che ho dovuto un po' improvvisare... ma il risultato è stato spettacolare!

Ingredienti (io ho fatto metà dose):
400 g di zucchero di canna fine (io avevo quello a grana grossa quindi l'ho un po' tritato)
125 g di margarina
2 uova
8 dadi grossi di cioccolato fondente
400 g del mix per crostate, torte salate e biscotti (quello con amido di mais, farina di riso, fecola di patate e xanthano)
1 cucchiaino colmo di lievito per dolci
1 cucchiaino scarso di sale
gherigli di noci q.b.

Preparazione:
Preriscaldare il forno (io ho usato il fornetto elettrico in funzione ventilata) a 180°. ● Sciogliere a fuoco basso la margarina con lo zucchero. ● Quando è sciolto spegnere il fuoco e lasciare intiepidire. ● Nel frattempo sbattere le uova in una terrina capiente. ● Unire il composto di burro e zucchero alle uova mescolando bene con un cucchiaio di legno. ● Aggiungere la farina, il sale, il lievito e i gherigli di noce e mescolare bene. ● Sciogliere il cioccolato in un pentolino con una noce di burro. ● Unirlo agli altri ingredienti e mescolare bene (verrà una specie di palla un po' "gommosa" non molto ben lavorabile con il cucchiaio di legno, ma siccome con le mani mi sarei impiastricciata da morire per via del cioccolato io ho usato la parte convessa del cucchiaio di legno e ho via via schiacciato e riportato su se stesso l'impasto in modo da rendere omogenea la quantità di cioccolato dappertutto; questa operazione ha richiesto circa 10 minuti). ● Imburrare una teglia (io ho messo sul fondo un tappetino in silicone, si sono staccati benissimo!), collocare la "palla" di impasto al centro, coprire con carta da forno e stendere con un matterello. (qui a fianco vedete l'impasto steso) ● Una volta steso l'impasto togliere la carta da forno e mettere in forno preriscaldato per 25-30 minuti (io nel fornetto l'ho fatto stare 20 minuti e sono venuti croccantini sopra e morbidi dentro, se li preferite più "duretti" tipo biscotti teneteli 25 minuti buoni).

Togliere dal forno subito e lasciare intiepidire un po', ma non troppo se no è più difficile tagliarli. Una volta tiepida tagliate la torta in rettangolini e assaggiatene uno subito perché sono stupendi!!





















 
 
Elena
31 October 2011 @ 05:57 pm
Rieccomi qua! Oggi vi propongo delle cosine che ho prodotto ieri per la mia famiglia, accontentando mamma, babbo, nonni e cuginette in un solo colpo!
Ebbene dopo disastrosi tentativi di creare una pasta frolla decente mi sono imbattuta in questa ricetta di uncuoredifarinasenzaglutine che come sempre ci salva tutti, e mi sono sbizzarrita :) Prima di tutto ecco la ricetta della frolla, a cui ho apportato ben poche modifiche di necessità:
PASTA FROLLA
Ingredienti:
- 125 g di Mix Di Farine Naturali Senza Glutine per Crostate, Torte salate, Biscotti, cioè questo che vi riporto:

  • 230 g di amido di mais (ho usato la maizena)
  • 65 g di fecola di patate
  • 220 g di farina di riso
  • 8 g di xantano
- 125 g di Biaglut per dolci pacco da 500 g
- 100 g di burro freddo
- 100 g di zucchero semolato
- 1 uovo intero
- 1 pizzico di sale (me lo sono dimenticato!)
- 1 cucchiaino di vaniglia

Procedimento:
Fare la fontana con la farina (e qui ho dovuto chiamare in soccorso mammina non avendo la minima idea di cosa fosse questa fontana che dovevo fare). ● Mettere al centro il burro spezzettato ed intridere la farina con il burro con la punta delle dita finché non si ottengono tanti fiocchetti. ● Con questo intriso fare di nuovo la fontana bella ampia ed unire al centro lo zucchero, l'uovo e la vaniglia. ● Sbattere l'uovo con lo zucchero senza prendere la farina. ● Quando i composti sono amalgamati coprire con la farina e cominciare a impastare formando molto velocemente una palla (io ci ho messo un po' a formare la palla perché non mi si appiccicava la farina :D). ● Stendere l'impasto su una spianatoia leggermente infarinata.

TARTELLETTE CON CREMA DI CIOCCOLATO / CREMA DI MELE
Preriscaldare il forno (io ho usato il fornetto elettrico) a 180°. Dopo aver steso l'impasto di uno spessore di circa mezzo centimetro, ritagliarlo in rettangoli e sistemarlo sugli stampi per le tartellette, dopo averle ben imburrate, eliminando ovviamente l'impasto in eccesso. ● Far cuocere su una teglia per 12 minuti. ● Dopo la cottura farle freddare bene prima di toglierle dagli stampini.
CREMA AL CIOCCOLATO (di teresa51) io ho fatto 1/4 di questa dose:
Ingredienti:
-
500 g di latte
- 200 g di acqua
- 200 g di zucchero
- 100 g di farina di riso
- 60 g di cacao amaro in polvere
- 100 g di cioccolato fondente
- 1 noce di burro
Preparazione:
Porre farina, zucchero e cacao in una pentola capace. ● Mescolare bene. ● Aggiungere a filo il latte amalgamando bene. ● Poi aggiungere l'acqua e mescolare. ● Mettere sul fuoco medio e girare sempre nello stesso verso finché non diventa denso. ● Aggiungere una noce di burro e mescolare. ● (Qui io ho tolto dal fuoco) Aggiungere il cioccolato e mescolarlo finché non si scioglie completamente.
Senza farlo freddare troppo riempire le tartellette con la crema al cioccolato e decorare con mezzo wafer al cioccolato (io usato quelli della Zero Grano Galbusera). 
CREMA DI MELE
Ingredienti:

(ho fatto 1/4 di questa dose):
- 4 mele
- zucchero q.b.
- 4 cucchiai di farina di riso
Preparazione:
Sbucciare e tagliare le mele a cubi e metterle in una casseruola con lo zucchero (lasciare un cubetto per decorare alla fine). ● Far cuocere a fuoco medio finche le mele non si spappolano (ovvero quando sono piuttosto marroni). ● Abbassare la fiamma e ridurre le mele a una poltiglia. ● Unire la farina e girare velocemente con la forchetta fino ad ottenere la consistenza di una crema pasticcera (io avevo poco tempo quindi non mi è venuta proprio liscia come una crema).
Farla raffreddare un po' e poi farcire le tartellette; tagliare a strisce sottili il cubetto di mela avanzato e usarlo per decorare.

CROSTATINE CON MARMELLATA (di ciliegie, frutti di bosco, albicocche)
Preriscaldare il forno (io ho usato il fornetto elettrico) a 180°. ● Dopo aver steso l'impasto di uno spessore di circa mezzo centimetro ritagliarlo in tanti quadrati e collocarlo sugli stampi per crostatine. ● Bucherellare con una forchetta il fondo e poi stendere su ogni crostatina uno strato di 2 cm circa di marmellata. ● Ricompattare e stendere l'impasto rimasto allo spessore di circa 3 mm (anche un po' più spesso perché tendono a rompersi dopo la cottura nel toglierle dagli stampi) e creare tante strisce tagliandole con la parte di lama non tagliente di un coltello. ● Porle su ogni crostatina senza schiacciarle sulla marmellata perché durante la cottura se no tendono ad affondare. ● Cuocere in forno su una teglia per 15-20 minuti.
Ed eccole qui, apprezzatissime dal babbo che ne ha fatta sparire una prima che scattassi la foto :)
Con il poco impasto avanzato ho cotto dei mini biscotti di frolla che sono venuti buonissimi!
 
 
Elena
02 October 2011 @ 12:24 pm
Poco tempo fa mi sono comprata la tanto adorata piastra per waffel! Ho comprato questa della Rotex e la amo! :D
Dunque ho provato e riprovato varie ricettine per gaufres con e senza glutine, ho collezionato milioni di insuccessi e alla fine posso essere soddisfatta di due dei miei esperimenti :)
Una ricetta è questa e il risultato è stato ottimo appena fatte, molto morbide e gustose, ma la sera diventavano gommose.
Allora ho provato altre ricette (alcune anche adattate da quelle per non celiaci), ma i risultati non sono stati soddisfacenti, anzi spesso disastrosi. Così (colpo di genio eheh) mi viene in mente che spesso la ricetta per pancakes è idonea anche per la preparazione delle gaufres... e qui parte l'esperimento.
Ingredienti:
vedi

Preparazione:
Fondere il burro in un pentolino, a fuoco dolcissimo perché non si deve colorare. ● In una ciotola mettere la farina e romperci l'uovo al centro. ● Versare il lievito sull'uovo. ● Collocare ai bordi sale e zucchero. ● Versare sempre sul
bordo il burro fuso. ● Versare il latte. ● Mescolare e regolare gli ingredienti fino a ottenere la giusta consistenza, cioè morbida ma non troppo liquida: per rendere più liquido aggiungere il latte, per rendere meno liquido aggiungere farina (io ho aggiunto parecchia farina prima di ottenere un impasto corretto).

Attaccare la piastra alla corrente con il regolatore di temperatura al massimo. Fondere altro burro nel pentolino per spennellare la piastra. Una volta riscaldatasi la piastra (la lucina verde si spegne a indicare il raggiungimento della temperatura), abbassare quasi al minimo la temperatura e spennellare il ripiano con il burro fuso. Quando smette di sfrigolare rialzare la temperatura poco sotto il massimo e versare l'impasto. Chiudere la piastra e dopo qualche secondo riabbassare la temperatura quasi al minimo. Far cuocere per 1 minuto e 20-30 secondi e prelevare dalla piastra. Ripetere l'operazioni di spennellamento della piastra con regolazione della temperatura per il resto del composto.

Il risultato è stato sorprendente! Sono poco poco croccantose sopra e sofficissime dentro, anche dopo ore ed ore dalla preparazione!
Eccole qua, ovviamente spennellate di nutella :)

 
 
Elena
Purtroppo la scuola è rientrata tristemente a far parte della mia vita, risucchiandomi quasi tutto il tempo, ma in questi giorni in cui sono stata assente dal blog non sono certo rimasta con le mani in mano! Mi sono comprata su internet il libro Dolcezze Senza Glutine e il magnifico Ricettario per Celiaci di Felix e Cappera e ho già testato alcune ricette :) Qui vi presento questi gustosissimi biscottini di pasta frolla (di cui ho potuto assaggiare solo un campione perché gli altri membri della famiglia hanno pensato bene di farli sparire in pochi secondi), ricetta del libro Dolcezze senza Glutine, di cui sinceramente sono molto entusiasta!
Ingredienti:
150 g di farina di riso (io ho aggiunto alla dose un po' di fecola di patate che evita che il biscotti sbricioli)
70 g di farina di mais tipo fumetto (molto fine)
90 g di zucchero
90 g di burro a temperatura ambiente
2 cucchiai di latte
1 uovo
1/2 cucchiaino di bicarbonato
sale quanto basta

Preparazione:
Mescolare molto bene gli ingredienti in un robot da cucina per 1 minuto. ● Raccogliere l'impasto, compattarlo e avvolgerlo in un canovaccio. ● Lasciar riposare in frigorifero per 30 minuti. ● Riscaldare il forno a 200 °C, funzione ventilata (io li ho cotti nel fornetto elettrico, mi sembra a 180°C, sempre funzione ventilata). ● Con un matterello stendere la pasta dello spessore di circa un centimetro (il mio impasto era un po' appiccicoso quindi ho aggiunto un po' di farina di mais per renderlo più lavorabile). ● Tagliare i biscotti. ● Sistemarli sulla placca da forno, precedentemente coperta con un foglio di carta da forno. ● Cuocere per 15 minuti o meglio fino a che la superficie non appare dorata (15 minuti è eccessivo, diventano marroni, meglio tenerli una decina di minuti, 12 al massimo). ● Si conservano per qualche giorno in una biscottiera a chiusura ermetica (è vero!).

Questa frolla è spettacolare, non sbriciola per niente, sembra quella che mangiavo prima con il glutine! E con la marmellata di ciliegie sono la fine del mondo... :-d


 
 
Elena
Ebbene sì, finalmente mi sono comprata lo stampo per le mini donuts :D E mi sono messa subito all'opera :) La prima ricetta è adattata da questa, la seconda è adattata da quella che era allegata alla confezione. Secondo me la seconda ricetta è più saporita ;)
RICETTA 1 (senza noce moscata, burro, cannella) - sotto vedete come mi sono venute, tutte le glasse sono fatte con la ricetta della glassa colante che trovate in fondo al post
Ingredienti (12 mini donuts):
- 1 uovo
- 100 g di farina per dolci (io ho usato il Mix C della Schär come da ricetta) + 2 cucchiaini colmi
- 43 g di zucchero
- 80 ml di latte
- 1 cucchiaio e mezzo di olio extravergine di oliva
- un pizzico di sale
- un cucchiaio di zucchero vanigliato (io non ce l'avevo così ho messo 3/4 di cucchiaio di zucchero a velo con una bustina di vanillina)
- un cucchiaino di lievito per dolci

Preparazione:
Preriscaldare il forno a 160°. ● Mettere poco olio sulla piastra. ● In una ciotola unire la farina, lo zucchero, il sale e il lievito. ● In un'altra ciotola unire l'uovo, il latte, l'olio e lo zucchero vanigliato. ● Versare l'ultimo composto nel primo e mescolare bene fino a ottenere un impasto non liquido, ma cremoso (semmai aggiungere un po' di farina). ● Versare nello stampo 2/3 e non di più di pastella (se esagerate vi si tappa il buco in mezzo ;D). ● Cuocere per 12 minuti e decorare con glasse e coperture varie.

RICETTA 2 (con noce moscata, burro, cannella) - ecco qui sotto il mio esperimento :) sono buonissime, assicuro, sono sparite in 24 ore!
Ingredienti (24 mini donuts):
- 2 tazze di farina di riso (rende i dolci molto più soffici essendo più o meno simile come caratteristiche alla farina 00)
- 3/4 di tazza di zucchero
- 2 cucchiaini di lievito per dolci
- 1 cucchiaino di sale
- 1 cucchiaio di burro fuso
- 2 uova sbattute
- 3/4 tazza di latte
- 1 cucchiaino di vaniglia
- 1/4 di cucchiaino di noce moscata grattugiata
- 1/4 di cucchiaino di cannella

Preparazione:
Preriscaldare il forno a 160°. ● Mettere sulla piastra poco olio o burro fuso. ● In una ciotola unire la farina, lo zucchero, il sale e il lievito. ● Aggiungere il burro fuso, le uova, il latte, la vaniglia, la noce moscata e la cannella. ● Mescolare fino ad ottenere un impasto cremoso, ma non liquido (semmai aggiungere farina). ● Riempire ogni spazio della teglia per 2/3. ● Cuocere per 9 minuti e 30 secondi. ● Spennellare con del burro fuso e dopo circa 20 minuti procedere con le decorazioni.

Ecco due primi piani e una foto delle ciambelline "nude" :D







DECORAZIONI & GLASSE

Glassa al cioccolato per donuts:
- 30 g di cioccolato fondente spezzettato (io ho usato le gocce di cioccolato non avendo tavolette di fondente)
- 30 g di burro
- 15 g di latte
- 1 cucchiaino di miele
- 60 g di zucchero a velo

Scaldare in un tegame il latte con il miele e il burro finché il burro non si scioglie. ● Abbassare la fiamma al minimo e aggiungere il cioccolato fondente tritato mescolando energicamente finché non si scioglie. ● Togliere dal fuoco e aggiungere lo zucchero a velo setacciato, mescolando finché non si presenta uniforme (n.b.: deve essere abbastanza denso, se fosse troppo liquido aggiungete zucchero a velo). ● Intingere la superficie delle donuts nella glassa facendo cadere la glassa in eccesso prima di rigirare la ciambellina, in modo che non coli sui bordi. Decorare con codette di zucchero colorate e al cioccolato, con granella di zucchero o aspettare che si secchi un po' per decorare con altre glasse.

Glassa bianca o colorata rosa (non colante):
- 120 g di zucchero a velo
- 17 g di latte
- una punta di colorante alimentare liquido rosso

In una ciotola mescolare lo zucchero a velo e il latte poco per volta fino ad ottenere un composto di consistenza pastosa (io ho dovuto aggiungere molto zucchero). ● (Aggiungere una punta di colorante rosso e mescolare per ottenere un colore uniforme.) ● Intingere la ciambellina come per la glassa al cioccolato, oppure spargere la glassa sulla superficie. ● Decorare con codette di zucchero colorate e al cioccolato, con granella di zucchero o aspettare che si secchi un po' per decorare con altre glasse.

Glassa bianca o rosa (colante):
- 1/4 di bicchiere d'acqua
- 100 g circa di zucchero a velo

In una ciotola mescolare lo zucchero con qualche goccia d'acqua, aggiungendone poco alla volta e ogni volta mescolando bene (per poter notare la consistenza). Continuare ad aggiungere acqua finche il composto risulta pastoso (se diventa troppo liquido aggiungere ancora zucchero). Intingere la donut nella glassa o cospargerne la superficie utilizzando un cucchiaino. Decorare con codette di zucchero colorate e al cioccolato, con granella di zucchero o aspettare che si secchi un po' per decorare con altre glasse.

Glassa al cioccolato (colante):
- 1/4 di bicchiere d'acqua
- 100 g circa di zucchero a velo
- cacao amaro in polvere (quantità a piacere)

In una ciotola mescolare lo zucchero con qualche goccia d'acqua, aggiungendone poco alla volta e ogni volta mescolando bene (per poter
notare la consistenza). Continuare ad aggiungere acqua finche il composto risulta pastoso (se diventa troppo liquido aggiungere ancora
zucchero). Unire una quantità a piacere di cacao in polvere e mescolare bene. Intingere la donut nella glassa o cospargerne la superficie utilizzando un cucchiaino. Decorare con codette di zucchero colorate e al cioccolato, con granella di zucchero o aspettare che si secchi un po' per decorare con altre glasse.
 
 
Current Mood: tiredtired
 
 
 
Elena
09 September 2011 @ 10:03 am
Da vera principiante, per non smentirmi mai, mi sono buttata come prima cosa sui dolciumi americani (avete già visto i pancakes)... ebbene, parlando di dolciumi americane spuntano inevitabilmente fuori questi simpatici funghetti, cioè i muffin, o cupcakes che dir si voglia :)

Per questa ricetta ho preso spunto da Il Libro d'Oro Dei Dolci, che mi piace un sacco perché fotografa ogni singola ricetta (anche se esagera incredibilmente con il burro +.+)... insomma, ho trovato la ricetta dei muffin su questo libro e prima l'ho riprodotta fedelmente (ovviamente sostituendo la farina glutinosa con una senza glutine) e poi ho apportato i cambiamenti del caso.
Qui sotto vedete uno dei tanti risultati :)
Ingredienti (6 muffin):
- 112 g di farina di riso
- 75 g di zucchero
- 40 g di burro ammorbidito (nella ricetta originale erano 60 g e venivano dei mattoncini di burro)
- 60-70 ml di latte (con 70 vengono più morbidi)
- 1 cucchiaino di lievito per dolci
- 1 uovo
- 1/2 cucchiaino di vaniglia
- sale

Preparazione:
Preriscaldare il forno a 180°. ● Inserire i pirottini di carta nello stampo. ● Setacciare la farina, il lievito e un pizzico di sale in una terrina. ● Aggiungere lo zucchero. ● In un altra terrina mescolare brevemente il burro ammorbidito, il latte, l'uovo e la vaniglia. ● Incorporare il composto agli ingredienti secchi.

Versare la pastella nei pirottini riempiendoli per 3/4 (anche un pochino di più perché non gonfiano come con la farina con il glutine). ● Cuocere per 18 (massimo 20) minuti a 180°.

Una volta preparata la pastella ci si può fare quello che si vuole: farcire, decorare... sia prima che dopo la cottura. Nella foto a sinistra ho cosparso con un po' di zucchero a velo. Sotto potete vedere degli esempi di farciture e decorazioni:

FARCITURA: GOCCE DI CIOCCOLATO
Unire al composto finale, prima di infornare, una quantità (non eccessiva) di gocce di cioccolato (io ho messo quelle perugina che sono inimitabili). Dopo aver riempito i pirottini adagiare sulla superficie qualche altra goccia di cioccolato e cuocere in forno normalmente.
FARCITURA: MARMELLATA E ZUCCHERO IN GRANI
Versare nei pirottini una quantità di composto che li riempia per circa 3 cm. Modellare con le mani una piccola pallina di marmellata a scelta (io ho usato quella di albicocche, ci sta che è una meraviglia) e adagiarla al centro del muffin. Proseguire a versare il composto nel pirottino fino a 3/4 del totale. Adagiare sulla superficie una piccola quantità di zucchero in grani (si trova al supermercato) e cuocere normalmente.

Qui sotto ho provato con i mini muffin e il risultato è stato comunque gustosissimo :)
I muffin con i granelli di zucchero sopra sono farciti di marmellata di albicocche, quelli con la superficie viola di marmellata di frutti di bosco e gli altri con le gocce di cioccolato.








 
 
Current Mood: bouncybouncy
 
 
Elena
06 September 2011 @ 07:30 pm
Ecco qui la seconda ricetta di questo blog, la prima ricetta salata, che devo dire mi ha lasciato soddisfatta :)
Dopo aver selezionato alcune ricette dal web, ho deciso di adattarne una dell'utilissimo un cuore di farina senza glutine (precisamente la prima di queste).
Il mio risultato è stato praticamente identico a quello in foto, ma presto metterò un'immagine del mio :) Sotto potete vedere una foto del mio risultato :)
Ingredienti (circa 15 piadine):
- 200 g di farina Farmo Low Protein
- 100 g di farina Mix B della Schär
- 70 g di burro fuso
- 250 g di acqua (forse poca di più)
- 1/2 bustina di lievito pizzaiolo
- 1 cucchiaino di sale

Preparazione:
Impastare tutti gli ingredienti. ● Fare riposare 20 minuti. ● Infarinare (con la Farmo) un tagliere, prendere una pallina del composto e stenderla sul tagliere con un matterello, ottenendo cerchi piuttosto sottili (scegliete voi quanto farle larghe, io le ho fatte abbastanza piccole, perché enormi non mi piacciono). ● Riscaldare la piastra antiaderente. ● Cuocere la piadina circa un minuto per lato (io sono andata a occhio: ho provato a sollevare la piadina con una spatola e se la vedevo cotta la giravo e facevo la stessa cosa per l'altro lato). Se rimangono troppo farinose mettere sulla padella pochissimo olio prima di cuocerle (io l'ho fatto). ● Togliere dalla piastra la piadina e procedere allo stesso modo fino all'esaurimento del composto.
Sono buonissime, morbide e si piegano benissimo (io le ho mangiate arrotolate, con l'interno cosparso di stracchino e insalata ricciola e farcite con pezzetini di carne di tacchino, sono la fine del mondo).
Ne ho mangiate subito 3 o 4 e le altre le ho congelate. Piano piano sto consumando anche le altre: tolte dal freezer le tengo pochi minuti nel fornetto elettrico e quando le tiro fuori sono morbide e gustose come appena fatte!
 
 
Elena
Inauguriamo il journal con una ricettina apparentemente facile facile, ma che si complica parecchio nel mondo gluten free. Dopo numerosi e fallimentari tentativi ho finalmente ottenuto un risultato che, sinceramente, mi soddisfa pienamente, sia nell'aspetto che nel sapore :D

Ho utilizzato gli ingredienti di questa ricetta senza glutine, ma ho perlopiù seguito il procedimento di questa ricetta non gluten free. Ma siccome ho apportato delle modifiche vi riporto tutto il procedimento :)

pancakes senza glutine  Ingredienti (circa 12 pancakes):
  - 145 g farina senza glutine per dolci (leggendo su internet ho visto che spesso per i pancake glutinosi viene usata la farina 00 e generalmente il corrispondente gluten free di questa farina è la farina di riso, quindi io ho usato quella)
  - 7 g di lievito per dolci
  - 1/4 di cucchiaino di sale
  - 28 g di zucchero
  - 1 uovo medio o grande (il mio era piuttosto grande)
  - 240 ml di latte a temperatura ambiente
  - 28 g di burro fuso
Preparazione:
Fondere il burro (la ricetta glutinosa lo fonde nella stessa padellina dove dopo cuoce i pancakes, ma io utilizzando una padella apposta per piadine e pancake, che è molto larga, l'ho sciolto in una padellina a parte), a fuoco dolcissimo perché non si deve colorare. ● In una ciotola mettere la farina e romperci l'uovo al centro. ● Versare il lievito sull'uovo. ● Collocare ai bordi sale e zucchero. ● Versare sempre sul bordo il burro fuso. ● Versare il latte. ● Mescolare e regolare gli ingredienti fino a ottenere la giusta consistenza, cioè morbida ma non troppo liquida: per rendere più liquido aggiungere il latte, per rendere meno liquido aggiungere farina (io ho aggiunto parecchia farina prima di ottenere un impasto corretto).

Scaldare la padellina antiaderente (se volete imburratela un pochino, ma a me non è stato necessario, anche se dipende dalla qualità della padella antiaderente) a fuoco medio. ● Versare a piacere l'impasto a seconda di quanto li volete larghi: a questo punto il pancake deve iniziare subito a fare un po' di bolle, come nella foto sopra. Se non le fa aggiungere all'impasto un po' di latte; se ne fa troppe aggiungere un po' di farina. ● Dopo circa un minuto sollevare il pancake con una spatola e rigirarlo. ● Far cuocere per un altro minuto l'altro lato e poi continuare fino a esaurimento del composto.
Sinceramente in genere sono piuttosto critica nei confronti dei miei "esperimenti". Prima di questo ho provato a farne talmente tanti, alcuni passabili, altri inguardabili, altri tanto carini quanto immangiabili... ma quando ho visto cosa mi è venuto fuori stavolta mi sono sentita veramente ma veramente soddisfatta, tanto che ho deciso di non provare altre ricette.
Sono morbidosi, soffici e buonissimi!

Dicono siano magnifici con lo sciroppo d'acero (che vedete nella foto nella bottiglietta piccola), ma ancora non l'ho provato. Li ho mangiati impilati con la nutella sciolta in mezzo e sopra (cioè messa sul fuoco in un pentolino diluita con poco latte, e poi versata, slurp *Q*) e sono deliziosi anche con la marmellata!


 
 
Elena
04 September 2011 @ 12:07 pm
Eccomi dunque ad aprire questo piccolo ricettario virtuale :)
Dunque, dunque, procediamo con una piccola presentazione!

ϟ LA FALENA CELIACA
Mi chiamo Elena, sono nata il 19 agosto 1994 (quindi ho 17 anni) :) Le mie più grandi passioni sono tre: la più grande di tutte è la danza classica. L'ho iniziata a 12 anni e la amo ogni giorno di più
La seconda grande passione è il disegno: adoro disegnare a matita e dipingere ad acquerello e tempera e i miei soggetti preferiti sono il mio cagnolotto Rudy e, beh, ovviamente soggetti danzanti.
La terza mia passione, nata da pochi mesi a questa parte è la cucina dolce ♥ Da quando ho scoperto di essere celiaca (2 anni fa) ho dovuto cambiare ovviamente molto le mie abitudini alimentare e da grande divoratrice di kinder cereali la cosa non mi andava proprio a genio... ma mi sono adeguata e sono sopravvissuta abbastanza bene :) Pochi mesi dopo mia mamma decide di farmi il pane senza glutine: sperimenta e risperimenta alla fine viene una cosa pazzesca, un pane molto più buono di quello comprato, che è finito per sostituire il pane di tutti i glutinosi e non della famiglia. Allora ecco che mi viene un'idea... perché non fabbricarmi da sola quello che più mi piace? E se quello che più mi piace è dolce e cioccolatoso... perché non mettermi sotto con farine, uova, latte e zucchero per creare con le mie mani deliziosi dolcetti? Ed è così che sono partita dai muffin: prima sostituendo a casaccio le farine senza glutine a quelle glutinose (e collezionando una serie interminabile di disastri); poi, girovagando per il web ho scoperto un mondo nuovo, pieno di celiacotti come me che non si davano per vinti e si facevano da soli tutto quello che volevano. Mi si è illuminato il cervello, ho stampato decine e decine di ricette e pian piano quei mattoncini di burro che erano i miei muffin sono diventati sempre più soffici gustosi, tanto che ora quando andiamo con la mia famiglia a trovare parenti e amici porto sempre qualche dolcetto che i "normali" apprezzano sempre molto calorosamente (facendo sparire il tutto entro una decina di minuti). Insomma, non sarò una grande cuoca e quello che troverete qui sarà semplice e casalingo, niente di che... ma per un celiaco è una soddisfazione immensa quella di vedere, odorare ma soprattutto gustare alimenti "proibiti" come piadine, dolcetti e torte dopo aver faticato con le proprie manine :)

ϟ IL BLOG
Dalla mia presentazione dovreste aver capito più o meno come funziona il blog. Non vi prometto centinaia di ricette elaborate: questo blog è un piccolo ricettario personale che metto a disposizione dei celiacotti come me, golosoni stratosferici che nonostante l'allergia non vogliono farsi mancare niente ed hanno quella forza di volontà di buttarsi a capofitto nel mondo della cucina e di fare qualche sforzo pur di avere la soddisfazione di mettere sotto i denti una buona pizza o una fumante fetta di torta.
Insomma, sappiate che dietro ogni ricetta ci sono lavoro, tanti tentativi, tanti fallimenti, tanti sprechi di materiale, ma anche tanta voglia di essere finalmente liberamente golosi

Buona permanenza, i commenti e i consigli sono ovviamente sempre graditi ;D
 
 
Current Mood: artisticartistic